‘Mar-Music Against Racism’: la pandemia non ferma il laboratorio musicale contro il razzismo

EMERGENZA COVID- L’APPELLO DI CALABRIA SONA ALLA POLITICA CALABRESE: UN PIANO REGIONALE PER LA MUSICA
22 Febbraio 2021

‘Mar-Music Against Racism’: la pandemia non ferma il laboratorio musicale contro il razzismo

IL PROGETTO REALIZZATO DALL’ISTITUTO COMPRENSIVO CASSIODORO-DON BOSCO DI PELLARO

Reggio Calabria. La pandemia non ferma il progetto MAR – MUSIC AGAINST RACISM realizzato dall’Istituto Comprensivo Cassiodoro-Don Bosco di Pellaro (RC) in collaborazione con artisti e musicisti del circuito ‘Calabria Sona’ con il sostegno di Mibac e di SIAE nell’ambito del programma ‘Per chi crea’.

In versione online, per rispettare le nome anti-Covid e garantire la massima sicurezza agli studenti, il laboratorio musicale si avvia verso la conclusione. «La musica rimane un importante strumento per insegnare cittadinanza e stimolare gli alunni nella loro crescita. Un linguaggio universale che crea aggregazione e momenti di riflessione», spiega Eva Raffaella Nicolò, dirigente scolastico Istituto Comprensivo Cassiodoro-Don Bosco.

Nell’ultimo modulo, dal titolo Pensieri e parole – L’espressione attraverso la musica, i ragazzi vivranno un’esperienza diretta con gli artisti e con i meccanismi che portano alla creazione del prodotto musicale.
Il modulo sarà diviso in due fasi didattiche e sarà curato da Sebastian Trunfio, musicista, autore e speaker di programmi radiofonici ed Emanuela Vaccari tamburellista, danzatrice e portavoce del progetto “Le Muse del Mediterraneo”. Obiettivo sarà quello di finalizzare la creazione di un prodotto musicale partendo da suggestioni, emozioni, riflessioni e spunti emersi in questo anno di attività. Durante gli otto incontri online verranno valorizzati i singoli talenti sia vocali che strumentali.
Di durata annuale il progetto MAR – MUSIC AGAINST RACISM vuole da un lato, educare gli studenti alla cultura della fratellanza e dell’uguaglianza dell’antirazzismo attraverso lo studio e l’esempio degli artisti internazionali, dall’altro guidarli nella realizzazione di un prodotto creativo che possa essere sintesi e simbolo di un’idea e di un messaggio univoco di fratellanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *