Valentina Balistreri Vola alla finale Nazionale del Premio Anacapri Bruno Lauzi per la canzone d’autore

Si chiude il FUSCALDO DIATONIC FESTIVAL Il direttore Artistico Antonio Grosso e Calabriasona soddisfatti di questa tre giorni sull’organetto
13 Luglio 2019
Gran Premio Manente 2019: VIII° Edizione  ecco le Band e i Registi FINALISTI
22 Luglio 2019

Valentina Balistreri Vola alla finale Nazionale del Premio Anacapri Bruno Lauzi per la canzone d’autore

Valentina Balistreri Vola alla finale Nazionale del Premio Anacapri Bruno Lauzi

per la canzone d’autore

 

Valentina Balistreri, l’artista calabrese con sangue siciliano, approda alla finale del prestigioso premio nazionale dedicato al compianto Bruno Lauzi.

Il “Premio Anacapri Bruno Lauzi – Canzone d’autore” giunge quest’anno alla dodicesima edizione e vede crescere ogni anno sempre di più la qualità delle proposte artistiche pervenute una fotografia di una generazione cantautorale e rap sempre più preparata dal punto di vista della proposta musicale oramai ad altissimi livelli.

Il Premio è stato ideato dallo scrittore e giornalista Roberto Gianani per offrire una ribalta alle creazioni inedite dei giovani cantautori italiani. La giuria composta da artisti affermati e professionisti del settore discografico, ha valutato centinaia di partecipanti e ha selezionato 6 finalisti che si confronteranno nella serata di premiazione che si terrà il 25 luglio 2019 in Piazza San Nicola ad Anacapri.

Valentina Balistreri è stata selezionata per la finale con il brano inedito “ho attraversato” scritto insieme a Fabio Curto altro grande artista calabrese e arrangiato da Checco Pallone. Un brano dalle sonorità mediterranee, con parole profonde e aree internazionali,  un singolo che preannuncia l’uscita del nuovo disco dell’artista Balistreri scritto in collaborazione con tanti autori del sud Italia. Un progetto originale che vuole raccogliere collaborazioni importanti e brani inediti scritti con e per Valentina.

 

Gli altri cinque finalisti provenienti da tutta Italia sono le cantautrici Giulia Ventisette, Francesca Romana Perrotta,  Chiara Effe, Margherita Zanin e il rapper Tueff , che segnalano la presenza  delle nuove tendenze con una forte presenza femminile e una presenza del nuovo rap. Ogni artista presentera’ alla serata finale un brano inedito e una reinterpretazione di un brano del ricco repertorio del grandissimo Bruno Lauzi.

Valentina ha scelto di interpretare “Piccolo uomo” brano interpretato anche dalla grande Mia Martini, un ulteriore omaggio alla nostra terra.

 

La serata finale si terra’ il 25 luglio ad Anacapri con numerosi ospiti tra cui Simone Cristicchi e sara’ condotta dal giornalista e scrittore Marino Bartoletti e dall’attrice Francesca Ceci.

 

Nota su Valentina Balistreri:

Un cognome e una parentela importanti, legati ad una storica cantastorie siciliana:

 “l’appassionata” Rosa Balistreri; prima di tutto però, una voce grintosa dal timbro tanto sensuale quanto rabbioso.

 

 

Di origini palermitane, vive a Reggio Calabria dal 2000: dove svolge una meticolosa e puntuale attività di ricerca che attraversa tutta la tradizione della musica popolare.Nel 2012 lancia il progetto Balistreri canta Balistreri, dove ripropone i brani della nota folksinger siciliana e, in alcune occasioni, si è esibita come special guest dei Quartaumentata. Nel 2016 è la voce di Bonu e malu tempu (iCompany), album del duo Aliunde, formato assieme a Claudio Altimari, con i testi dello scrittore e poeta Alessandro Quattrone. Ad oggi continua il progetto “Balistreri canta Balistreri” in chiave pop/rock, in duo con il chitarrista Massimo Garritano, ha avviato una collaborazione con I Beddi Musicanti di Sicilia con il nuovo progetto “Balistreri 

& Compagnia Beddi”, è una delle voci della Calabria Orchestra e della Sicily Folk Orchestra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *