MUSIC NEWS | Ascolta “Via da qua” di Fabio Curto
17 Giugno 2017
PARLIAMONE | Bravi solo se già famosi… e se costano tanto
18 Luglio 2017

STONE | Festival di Cantastorie

Una due giorni di note, musica, visite guidate e… cantastorie: avrà luogo sabato 22 e domenica 23 luglio Stone | Festival di Cantastorie, le grotte raccontano, all’interno del sito rupestre delle grotte di Zungri (VV). Storie di “canti e cunti”… miti e leggende in uno dei luoghi più misteriosi e affascinanti della Calabria. Il festival, organizzato dall’Unione Cantastorie e Calabria Sona con la direzione organizzativa di Giuseppe Marasco (Calabria Sona) e con la direzione artistica di Fulvio Cama, ha come partner il Comune di Zungri e la direzione dell’insediamento rupestre di Zungri.

Nella foto, uno dei passaggi più suggestivi che attraversano l’insediamento di Zungri.

Stone – le grotte raccontano si lega al progetto di rivalutazione dell’antica figura dei cantastorie, elemento mitico per la cultura popolare, e va di pari passo con la valorizzazione e la promozione del sito rupestre di Zungri.
Stone Festival è un momento di incontro tra pubblico e cantastorie, “le grotte raccontano”, recita così il sottotitolo del festival perché tra stradelle, gradinate e un sistema di approvvigionamento idrico queste grotte testimoniano ancora oggi un tempo che sembra ormai lontano, sito di un vero e proprio villaggio rupestre – datato dagli studiosi fra il XII-XIV secolo – costituito da circa 100 case-grotta scavate nella roccia, che rivive oggi attraverso il suono e le parole dei cantastorie.

All’interno del sito, dalle 18 fino a sera, verranno allestite mostre, esposizioni, stand e gazebi informativi, aree ludiche e, soprattutto, tante performance tra le “grotte” e un’area degli spettacoli dove si alterneranno i cantastorie provenienti prevalentemente dalla Calabria e dalla Sicilia.

Oltre alle occasioni di stampo artistico, sarà anche possibile prender parte alle visite guidate che accompagneranno i visitatori sia al “Museo della Civiltà Contadina”, sia all’interno e attraverso le grotte dell’insediamento rupestre.

Il desiderio di salvaguardare la figura dei Cantastorie, che resiste dai tempi di Omero ma che oggi rischia di estinguersi, ha fatto nascere l’esigenza di un’unità operativa di coordinamento: è così nata l’associazione dell’Unione dei Cantastorie. Il progetto riguarda la creazione di una rete di festival con i Cantastorie protagonisti.
Le giornate saranno arricchite dalla mostra permanente dei cartelloni dei cantastorie, dalla mostra delle “lire” del Monte Poro di Salvatore Braccio e da due eventi molto particolari in esclusiva per il festival. Il 22 alle 18 con la presentazione del libro “le grotte rupestri di Zungri” di Pino Cinquegrana (Meligrana editore) e il 23 Luglio con l’annullo filatelico speciale a cura di Poste Italiane in occasione del festival con 10 cartoline commemorative (dalle 16 alle 20).

L’evento di Zungri è inserito nella rete dei festival di Calabria Sona, nella Rete italiana dei Festival e in ITFOLK.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *